La gestione pandemica dei farmaci nel Decreto Liquidità Pandemia

Direttore UOC Farmacia, ASP Agrigento – Dott. Giuseppe Bellavia

La risposta dei farmacisti ospedalieri – sulla base di quanto sostenuto dal dottore Bellavia di Agrigento – è decisamente contraria allo spostamento dei farmaci H osp dalla diretta alla per conto, perché vengono meno gli aspetti di natura clinico-terapeutica e economico-gestionali di maggiore convenienza assicurata dalla situazione attuale. La DPC costituisce un vantaggio per i titolari e non costituisce un vero vantaggio per i cittadini/pazienti. L’aggio attuale per i farmacisti derivante dalla DPC è di 24 milioni di euro all’anno e questo aumenterebbe ulteriormente e facilmente non sarà limitato alla situazione pandemica ma proseguirà anche dopo se verrà approvata questa proposta La diretta è essenziale nella continuità ospedale e territorio per i farmaci ad alto costo e va implementata e non certo ridotta. Quelli a basso costo possono andare in convenzionata ma non in DPC.